Ubriachi al volante??? ti confiscano la macchina!!!

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

Applicate le nuove norme sicurezza

Prime vittime del pacchetto sicurezza che prevede la confisca dell’auto in caso di guida in stato di ebbrezza. Primo caso a Milano dove un ecuadoriano è incappato nei controlli e la sua auto è stata sequestrata. L’episodio è segnalato da “Repubblica”, nelle pagine della cronaca cittadina. Il tasso alcolico dell’uomo aveva raggiunto i 2,57 quando il limite consentito dal codice è di 0,5 per litro. Altri casi a Genova e Bologna.

ll gip del tribunale del capoluogo ligure ha convalidato, infatti, il sequestro preventivo di cinque auto, alla cui guida sono state sorprese dalle forze dell’ordine altrettante persone con un tasso alcolemico nel sangue superiore a 1,5 grammi per litro. Le auto sequestrate, in caso di condanna del proprietario per guida in stato di ebbrezza, saranno confiscate e vendute all’asta.

Si tratta di un danno ingente per gli automobilisti. Con il recente decreto legge, infatti, ora le forze dell’ordine, dopo la rilevazione con il “palloncino”, hanno infatti la possibilità di disporre il sequestro preventivo dell’auto. Non più quindi un fermo amministrativo del veicolo, ma un sequestro penale per la cui convalida il pm deve farne richiesta al gip.

Nel Bolognese, al volante con un tasso di alcol cinque volte superiore al limite, un uomo di 43 anni si è visto ritirare la patente e sequestrare l’auto. La sua guida “insolita aveva fatto temere che non si sentisse bene, così qualcuno ha avvertito i carabinieri. Ma quando hanno bloccato l’auto, i militari hanno capito che il conducente non era stato colto da un malore, ma era semplicemente ubriaco. Accompagnato in ospedale per essere sottoposto al test alcolemico, l’uomo è risultato positivo, con un tasso di 2,65 grammi/litro.

2 pensieri su “Ubriachi al volante??? ti confiscano la macchina!!!

  1. Pingback: Agropoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *