Stangata sui rifiuti bollette con il 30% di aumento

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

PAOLA DESIDERIO Agropoli. Bollette della spazzatura in aumento ad Agropoli e si infiamma la polemica. «Una vera è propria stangata si è abbattuta sulle famiglie e sugli imprenditori agropolesi» dice Antonio Domini, consigliere di opposizione e già sindaco della città costiera. «Un incredibile aumento, con una media del 30 per cento, con bollette che presentano anche percentuali anche più alte. In un momento economicamente così difficile si poteva decidere di non aumentare o di ridurre al minimo l’aumento della tassa sui rifiuti ed invece no, si è voluto esagerare. E’ mia opinione che la tassa sui rifiuti non doveva essere aumentata. Auspico un passo indietro da parte dell’amministrazione comunale ed un intervento a favore delle famiglie più deboli ed in gravi difficoltà economiche». Sull’aumento della tassa interviene anche il consigliere del PdL Gianluigi Giuliano: «Prendo atto con sgomento di quest’ennesimo aumento della Tarsu e mi meraviglio del fatto che soltanto ora il consigliere Domini si ribelli. Il sottoscritto ha condotto e continua a portare avanti una forte battaglia in consiglio comunale contro l’ormai avvenuto aumento. Paradossalmente, mi risulta inoltre che nonostante il lievitare negli anni scorsi di questo tributo, gli operatori ecologici non percepiscono lo stipendio da svariati mesi. Agropoli fa parte del CoRiSa 4 ed è il Comune che versa più soldi allo stesso. E’ veramente singolare che sia proprio l’ex sindaco dei Ds a lamentarsi di questi aumenti ». Nelle prossime ore non si faranno attendere altre reazioni al caro rifiuti, mentre sono allo studio iniziative dei cittadini per opporsi alle bollette salate.

fonte www.ilmattino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *