Presentato il manifesto di Paestum 2008

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

Si chiama Mauro Evangelista ed è di Roma il vincitore della prima edizione del concorso “Paestum. I segni di un viaggio”. La sua opera, che rappresenta un tuffatore che, anziché tuffarsi come sulla lastra della famosa tomba, si alza in volo verso l’alto, è già diventata anche il manifesto di Paestum 2008. Da questa mattina (venerdì 28 marzo) fino a domenica 6 aprile la mostra che comprende tutte le opere pervenute sarà visitabile gratuitamente nella Galleria Aurora a Palazzo De Maria, in Piazza Basilica Paleocristiana a Paestum, di mattina dalle 9.30 alle 12.30 e di pomeriggio dalle 17.00 alle 19.00. «Come avvenne all’epoca del Grand Tour, quando Paestum fu ripresa dagli artisti del tempo, così oggi viene rappresentata con lo sguardo contemporaneo – ha detto la presidente dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Paestum Marisa Prearo – Questo concorso è un espediente ulteriore per far conoscere Paestum al mondo perché per rappresentarla è necessario approfondirne la conoscenza». Al concorso, infatti, rivolto ad allievi di accademie e istituti d’arte nazionali e internazionali, hanno preso parte anche artisti stranieri i cui lavori sono stati giudicati da una giuria di esperti composta da Enzo Bianco, direttore artistico del concorso, Marisa Prearo, Bruno Bambacaro, artista e funzionario dell Azienda, Gennaro Colangelo dell’Universita Luiss di Roma, Alfonso Amendola del dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Universita di Salerno, Marina Cipriani, direttrice del Museo di Paestum. Secondo si è classificato Fabio Monetti di Salerno, terzo lo svizzero Jürg Lindenberger.

Il progetto, nella sua prima edizione, è stato realizzato dall’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Paestum su proposta e in collaborazione con l’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno. Tutte le opere in mostra sono state inserite in un catalogo.

Tra gli obiettivi del concorso, il cui bando 2009 partirà entro pochi mesi, c’è la realizzazione di una raccolta di opere per l’allestimento di una galleria d’arte sul Manifesto di Paestum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *