Paestum – Finali nazionali di corsa campestre

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

SPORT | Paestum – Il 29 e 30 Marzo a Paestum (SA) in programma le finali nazionali di corsa campestre del Centro Sportivo Italiano Al via atleti provenienti da tutte le regioni. Grande attesa per le rappresentative di Campania, Triveneto e Lombardia Quest’anno tocca a Paestum, splendida ed evocativa cittadina in provincia di Salerno, essere festosamente invasa dai quasi mille runners che si contenderanno il titolo di Campione nazionale di corsa campestre, in quello che è sicuramente uno degli eventi più importanti tra quelli organizzati dal Csi (Centro Sportivo Italiano). Già nel 2003 le volate scudetto del cross si erano disputate nella suggestiva cornice verde della zona templare del noto centro salernitano.
I numeri sono degni di un grande evento: sabato 29 marzo al nastro di partenza saranno ben 917 (558 maschi, 359 femmine) gli atleti che prenderanno il via alle varie gare, con un seguito di 230 tra tecnici, dirigenti ed accompagnatori. La rappresentativa più folta sarà quella lombarda (con 228 atleti al via, di cui 84 provenienti da Lecco), seguita dal Veneto (194 partenti, 88 da Vicenza, 71 da Belluno), dal Trentino (161 crossers) e dai padroni di casa della Campania (73 atleti, 38 napoletani, 19 avellinesi e 16 del comitato di Salerno).
Nutritissima, con 70 atleti anche la pattuglia molisana, che avrà come portabandiera la fortissima azzurra Adelina De Soccio, la 22enne seniores di Campobasso, pluricampionessa nazionale nelle categorie giovanili delle campestri CSI. La splendida mezzofondista molisana, cresciuta nella Virtus Campobasso allenata dai fratelli Palladino, vinse da juniores nel 2005 a Loreto la sua ultima finale nazionale CSI.
I titoli individuali, maschili, femminili e complessivi, in palio nella giornata di sabato 29, saranno suddivisi tra: esordienti, ragazzi, cadetti, allievi, juniores, seniores, amatori A e B per finire con i veterani, nati dopo il 1958. Gli atleti saranno messi a confronto su distanze variabili tra 1000 e 5000 metri, a seconda dell’età, con percorsi paralleli e leggermente ridotti per la categoria femminile.
Quanto sia varia la presenza degli atleti in gara è dimostrato da un curioso dato anagrafico: i due più navigati sono Elvira Isola (13/08/1936), bellunese della “Pro Loco Trichiana” e Fausto Cecchinelli (20/12/1940), romano della “Podistica Casalotti”, mentre i due “cuccioli” della competizione sono Francesca Strano (25/12/1998), direttamente dalla provincia di Vicenza, nei ranghi della “Atletica Leggera Montecchio Maggiore” e Andrea Orio (17/12/1998), lombardo della “Polisportiva Bellano ASD”.
Dopo l’abbuffata del Sabato è in programma Domenica 30, presso il centro di Capaccio, l’ormai tradizionale ³Staffettone delle regioni², 5 frazionisti corregionali per squadra, un’occasione per dimostrare che si può tifare con passione stando tutti insieme.
Come ogni anno, Sabato sera è in programma la “Serata delle Regioni” all’interno del “Villaggio Oasis”, quartier generale della manifestazione, che sarà preceduta dalla Messa celebrata dal consulente ecclesiastico nazionale, don Claudio Paganini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *