Ospedale di Agropoli, come cambierebbe

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale
05/11/2008
Ospedale di Agropoli, come cambierebbe
Esce dall’emergenza e rimane polo oncologico
In base al piano ospedaliero regionale Agropoli e Roccadaspide sono i presidi dell’Asl Salerno 3 che verranno esclusi dalla rete dell’emergenza. In particolare Agropoli verrebbe riconvertito in polo oncologico con un aumento dei posti letto totali da 48 a 84, ma con l’eliminazione della Rianimazione, della Chirurgia d’Urgenza e dell’Unità coronarica, che costituiscono i pilastri dell’emergenza.
Con la delibera del 31 ottobre
la Giunta regionale ha deciso di riconvertire la rete delle emergenze e di farne uscire gli ospedali “non produttivi”.
Tra questi, per la Regione, ci sarebbe quello di Agropoli. In base ai dati indicati in più occasioni dal sindaco Alfieri, invece, il pronto soccorso di Agropoli dall’1 gennaio al 30 settembre 2008 ha accolto 15 mila persone. Il bacino di utenza (che arriva a 400 mila persone nei mesi estivi) e gli altri parametri, in base a dati presentati nel corso del consiglio di ieri (un tasso di utilizzazione rispetto ai posti letto del 121 %, un bacino di utenza che raccoglie il 50 % dell’Asl Salerno 3, e così via) lo farebbero rientrare nei parametri detatti dal ministero della Salute e che ne dovrebbero comportare il mantenimento come pronto soccorso.
Invece, nel piano previsto dalla Regione, appena quattro posti letto verrebbero riservati ad una non ben compresa “area critica”. In ogni caso ad Agropoli l’emergenza si risolverebbe in primo soccorso e diagnostica di base e immediato trasferimento in altro ospedale.
Rimarrebbero Cardiologia (6 posti letto, ma senza unità coronarica), chirurgia generale a indirizzo oncologico (con 12 posti letto), ortopedia (ma non traumatologia), oncologia con radioterapia (20 posti letto), ematologia-immunologia, dermatologia (4 posti letto), medicina oncologica (25 posti letto), oltre ad area critica con 4 posti letto.
fonte www.paestum.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *