Le ricette per vivere cent’anni

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

Gianni e Paola Mura, Il Venerdì di Repubblica

 

 

 

Il CIRCOLO BANCA MONTE PRUNO

è lieto di invitarVi alla presentazione della terza edizione del  libro
”Le ricette del Cilento”

La dieta mediterranea nel territorio

del Parco Nazionale Cilento-Vallo di Diano
di Luciano Pignataro
(Edizioni dell’Ippogrifo)

Programma:

Saluti
Gaetano Pacente, Sindaco di Laurino
Aldo Rescinito, Presidente del Circolo

Banca Monte Pruno

Angelo De Vita, Direttore Parco Nazionale

del Cilento e del Vallo di Diano
Filippo Mordente, PresidenteBCC

di Roscigno e di Laurino

Interventi

Pasquale Persico, Docente Universitario
”L’alimentazione come identità”
Ugo Marano, Artista
”L’alimentazione come estetica”
Enzo Crivella, Fiduciario Slow Food Sapri-Vallo di Diano
”L’alimentazione come economia”
Coordina Giuseppe D’Amico

Giornalista

Sarà presente l’Autore

Laurino, 15 giugno ore 18,00
Teatro Municipale

 

Al termine degustazione di prodotti tipici  nel Palazzo Ducale.

Vini dell’Azienda agricola Cobellis

 

 

Nota per la stampa

Il libro di Luciano Pignataro, giornalista de Il Mattino, ispettore della Guida Ristoranti dell’Espresso e autore di guide enogastronomiche su Napoli e il Mezzogiorno, è giunto alla terza edizione. Si tratta della prima ricerca completa sulla grande cultura gastronomica del Cilento e del Vallo di Diano attraverso la raccolta della tradizione orale dei contadini, i segreti delle famiglie, la qualità dei migliori ristoranti, osterie ed agriturismi da Paestum a Palinuro, dagli Alburni al Vallo di Diano, dall’Alto Sele al Golfo di Policastro.

50 preparazioni con il pane e le pizze, 15 ricette di pasta, 153 piatti della autentica cultura vegetariana dell’orto e dei campi, 130 propose di pesce e 110 di carne. E, per chiudere, 70 dolci e 25 tecniche di conservazione del cibo.

Oltre alle ricette, in apertura il libro contiene contributi dello stesso Pignataro (“L’elogio della vita lenta”), di Carmine Battipede (“Qui è nata la dieta mediterranea”), di Eugenio Luigi Iorio (“I principi della Dieta Mediterranea”) e di Giuseppe D’Amico (“Pranzare a Caggiano? Basta avere nu stommaco sfunnato!”).

 

Si tratta –afferma l’Autore- di un ricettario straordinario, un faticoso e scrupoloso lavoro antropologico senza precedenti che riunisce tradizione orale, possibilità offerte dalla rete e professionalità degli operatori del settore. Da questo scavo emerge la ricchezza di una società povera e l‘incredibile varietà di proposte ci ricorda come, oltre alle specie animali, anche i piatti elaborati dall’uomo sono in via di estinzione e devono essere salvaguardati. E’ un lavoro di ricerca e mappatura iniziato nel 2002 con la pubblicazione della prima guida degli agriturismi che ebbe un successo improvviso e travolgente a cui è seguita la nascita di un gruppo di giornalisti capace di raccontare in modo nuovo la Campania ed il Mezzogiorno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *