La guerra dell’educational tour tra Paestum e la Costiera amalfitana

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

Turisti all'ombra guardando i templi di Paestum

Turisti all’ombra guardando i templi di Paestum

Un educational tour dal nome impegnativo “La Terra dei Miti”, tale da far immaginare mitici itinerari. Una delegazione straniera di tour operator e giornalisti del settore accompagnati in alcune zone della provincia di Salerno. Ma dove? Ecco il punto della querelle tra Federalberghi Salerno e il consigliere regionale Salvatore Gagliano, contro Provincia e Camera di Commercio. E poi, Comune di Castellabate contro questi ultimi.L’itinerario e la sua eccessiva “discrezionalità” ha fatto gridare allo scandalo.

In effetti l’itinerario scelto – e in programma dal 29 al 1 giugno – appare alquanto bizzarro.

Immaginiamo per un attimo di essere degli stranieri e per farci innamorare di questa terra e convincerci a “spingere altri turisti” a visitarla, ci portano a vedere, una volta sbarcati nel nuovo aeroporto di Pontecagnano, direttamente in un albergo di Paestum “per una visita”.

Poi in barca a vedere le “insenature” e la magnifica costa di Paestum.

Poi di nuovo in altre due strutture turistiche, poi in un ristorante per la sospirata cena.

Per poi riprendere la mattina seguente con un “workshop” presso la Camera di Commercio, ripartire poi per vedere i templi di Paestum e di nuovo tornare a Salerno per un giro veloce alla città.

La giornata termina con la cena, ovviamente. Ultima mezza giornata: visita a bordo di un autobus diretti in Costiera amalfitana. E questa volta presso una struttura ricettiva di Vietri sul mare, “Villa Divina”. Pranzo e bon voyage!

Vista da Villa Divina, Vietri sul mare

Vista da Villa Divina, Vietri sul mare

Ecco il tour che avrebbe dovuto farci innamorare e soprattutto far conoscere la bellezza, la storia, le tradizioni di questo pezzo di terra della Campania.

Ma scendendo poi nei particolari, ecco il motivo delle feroci critiche che son piovute addosso al presidente della Camera di Commercio di Salerno, Augusto Strianese.

Si pensa di far ammirare la Costiera amalfitana portando gli ospiti a Villa Divina, a Vietri sul Mare – denuncia Salvatore Gagliano, consigliere regionale di An –guarda caso, la villa è di proprietà della famiglia Strianese, del Presidente della Camera di Commercio di Salerno, e nella stessa sede si produce anche il limoncello, che, poi, viene commercializzato. Ormai l’etica nei comportamenti è completamente scomparsa. Ricordo al Presidente Strianese che non può utilizzare la Camera di Commercio in maniera allegra, quando si organizzano iniziative di questo genere”. Critiche anche dal comune di Castellabate: “Il Cilento non è solo Paestum e alcuni alberghi”.

Le polemiche non si placano. Intanto gli ignari giornalisti e tour operator stranieri hanno fatto il loro bel giro (fatto con soldi pubblici).

Ma cosa avranno visto davvero della “terra dei Miti”?

fonte  www.ecostiera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *