Guardie in tutela dell’ambiente ad Agropoli

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

Nel giorno in cui si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente viene presentato il nuovo corpo di Guardie Ambientali.Il servizio di “Guardie Ambientali” è frutto di una convenzione stipulata tra l’Associazione “Delta Emergenza” e il Comando di Polizia Municipale del Comune di Agropoli, attraverso il quale si avvierà una più incisiva azione di prevenzione, controllo e salvaguardia dell’ambiente oltre che di supporto alla prossima attivazione della raccolta differenziata. «Affiancheremo le forze di polizia locali – spiega il presidente dell’Associazione “Delta Emergenza”, Riccardo Feo – in un’azione di prevenzione e rispetto del territorio. In particolare saremo occupati in materia di monitoraggio e sorveglianza ambientale, oltre che di sensibilizzazione e informazione sulla corretta gestione di raccolta differenziata. Il servizio prevede l’impiego di tre unità sull’intero arco della giornata, diviso in tre turni». «E’ importante che, anche in vista dell’inizio e del buon esito della raccolta differenziata – commenta l’Assessore all’Ambiente Antonio Pepe – tutti noi diventiamo dei controllori dando in prima persona il buon esempio. Dobbiamo diventare tutti delle guardie ambientali poiché dobbiamo renderci conto che una buona differenziata comporta soprattutto un vantaggio economico». «C’è una scarsa sensibilità civica che ci impone di avere fermezza nella sorveglianza e nella repressione – ha affermato il Sindaco di Agropoli, Franco Alfieri – Fra qualche giorno sarà attivo il servizio della raccolta differenziata, ma dobbiamo mostrare non solo cura all’informazione e alla prevenzione, ma anche fermezza e attenzione alla repressione, prevedendo sanzioni pesantissime per chi non rispetta l’ambiente. Le guardie ambientali, che avranno il potere di elevare verbali, vigileranno nei punti più critici, dove ad esempio si formano minidiscariche abusive. I cittadini devono sapere che sarà molto più difficile e rischioso abbandonare rifiuti così come viene fatto oggi. Si deve avere rispetto per i cittadini civili e onesti, ma anche intransigenti con chi non rispetta le più basilari regole di convivenza. Proprio questa mattina abbiamo, ad esempio, emesso un’ordinanza con le regole che debbono osservare i proprietari dei cani nei luoghi pubblici. Quello che si chiede per il futuro è che tutte le forze dell’ordine debbano far rispettare le ordinanze emesse dal Sindaco». 05 / 06 / 08

fonte www.ecomatrix.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *