Calcio: portiere aggredisce arbitro nel salernitano, gara sospesa

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

Ancora episodi di violenza sui campi di calcio delle categorie minori. Protagonisti non i tifosi, ma i calciatori in campo. Vittima di una violenta aggressione il direttore di gara che stava arbitrando la partita di 2^ categoria tra il Vigor Castellabate e Perdifumo. Un match di fine campionato che non aveva praticamente più nulla al torneo dal momento che i padroni di casa erano ormai salvi ed il Perdifumo era da tempo fanalino di coda.A far scatenare l’ira del portiere della compagine ospite una rete, giunta al 20° del secondo tempo (quando il Vigor, già in vantaggio di due reti, segnava il terzo gol) convalidata dall’arbitro ma reputata irregolare dall’estremo difensore del Perdifumo il quale sosteneva che l’azione fosse stata viziata da un fallo di mano. Così, dopo le vibrate proteste, il portiere è passato alle vie di fatto, aggredendo l’arbitro colpendolo con un violento calcio.

Trattenuto a stento da compagni di squadra e avversari, il giocatore è stato espulso, mentre la partita è stata sospesa al 30′ per un inizio di rissa, quando il risultato era fermo sul 4-0 in favore del Vigor Castellabate. Ad assistere alla gara, una cinquantina di spettatori, che hanno sonoramente fischiato i giocatori in campo al momento della sospensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *