Brucia l’azienda di vernici, 12 intossicati

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

PAOLA DESIDERIO Ogliastro Cilento. Un incendio, ieri mattina, ha distrutto un forno all’interno dell’azienda Vernil, gestita dalla società Sirio Società Cooperativa, in località Mattine, nella zona industriale compresa tra i comuni di Ogliastro Cilento, Cicerale e Agropoli. Una dozzina di persone sono rimaste lievemente intossicate, alcune sono state portate in ospedale. Per lo più si tratta di persone della squadra antincendio della fabbrica stessa, intervenute in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco. Avrebbe potuto essere l’ennesima sciagura sul lavoro, per fortuna gli operai della squadra antincendio dell’azienda stessa, appena viste le fiamme e il fumo, sono intervenuti, limitando i danni, hanno fatto uscire tutti i colleghi e dato l’allarme ai vigili del fuoco. L’incendio è divampato intorno alle 13 di ieri, quando gli operai avevano ripreso da poco a lavorare, subito dopo la pausa pranzo. L’azienda Vernil si occupa di verniciare componenti di auto per la Fiat. Sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri della compagnia di Agropoli, ma è certo che la natura dell’incendio è accidentale. Le fiamme, infatti, si sarebbero sviluppate a causa del cattivo funzionamento di un impianto per la verniciatura di guarnizioni in gomma. Sono dodici in tutto gli operai che hanno accusato malori e sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari: A.P., 33 anni di Agropoli, G.G., 31 anni, di Ogliastro Cilento, A.B., 34 anni, di Agropoli, G.R., 40 anni, di Roccadaspide, C.C., 30 anni, di Capaccio, S.G., 36 anni, di Cicerale, L.P., 31 anni, di Ogliastro Cilento, A.M.R., 43 anni, di Magliano Vetere, G.I., 47 anni, di Agropoli, A.G., 41 anni, di Monteforte Cilento, M.L., 36 anni, di Ogliastro Cilento e L.V., 32 anni, di Agropoli. Tutti sono stati ricoverati in osservazione presso l’ospedale di Agropoli, ma solo a scopo precauzionale. Nessuno di loro ha riportato ferite gravi. Qualcuno ha lasciato l’ospedale poche ore dopo. Sebbene al momento non siano state riscontrate violazioni delle norme in materia di prevenzione infortuni, sono in corso ulteriori accertamenti. L’incendio è stato spento dai vigili del fioco di Eboli e Vallo della Lucania, tempestivamente intervenuti sul posto. Il forno da cui è partito l’incendio è andato distrutto. «Vogliamo una postazione fissa dei vigili del fuoco – dice Cosimo Leopardi, proprietario di una azienda a poche centinaia di metri dalla Vernil – Nei prossimi giorni ci rivolgeremo alle autorità competenti per chiedere l’installazione della postazione. È assurdo che un’area sulla quale sorgono oltre 40 aziende, con più di 1200 lavoratori, non abbia la sua postazione dei vigili del fuoco».

fonte www.ilmattino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *