Agropoli. Stop ai venditori ambulanti sul porto

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale
Sequestrati anche frutta e verdura che andranno a un’associazione di beneficenza

Gli extracomunitari non potranno più vendere collane e borse lungo il porto. La polizia municipale della cittadina cilentana ha infatti proibito ad una ventina di extracomunitari, per la maggior parte nordafricani, tutti regolari, di esporre gli articoli sulla banchina della struttura portuale, in base al divieto di commercio ambulante su area pubblica effettuato senza le dovute autorizzazioni. Il blitz dei caschi bianchi segue di alcuni giorni una riunione indetta dall’assessorato al Commercio del comune con le forze dell’ordine presenti nel centro cilentano e durante la quale l’assessore Eugenio Benevento aveva chiesto una intensificazione dei controlli sul commercio ambulante, anche in seguito a numerosi esposti presentati da cittadini e commercianti del posto. Un vero e proprio giro di vite, che solo nella giornata di ieri ha portato al sequestro di una quarantina di cassette di frutta in seguito all’intervento di polizia municipale, carabinieri e guardia di Finanza nei confronti di due ambulanti originari di Castellabate e Torre del Greco sorpresi a vendere prodotti ortofrutticoli su posto fisso non assegnato. Frutta e verdura sequestrati, saranno devoluti all’ associazione “Aiuto per la vita”, che si occupa del sostentamento delle famiglie indigenti presenti sul territorio. Intanto, dagli uffici dell’ assessorato fanno sapere che i controlli proseguiranno a ritmo serrato anche nei prossimi giorni

Nicola Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *