Agropoli Servizi, assunti 21 precari che lavoravano nelle cooperative

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

23 10 2008

23/10/2008
Agropoli Servizi, assunti 21 precari che lavoravano nelle cooperative
Da novembre si occuperanno di verde pubblico, parchi e impianti sportivi
A partire dal prossimo mese di novembre l’Agropoli Servizi Srl, società “in house” del Comune di Agropoli, inizierà a svolgere la propria attività a seguito dell’affidamento da parte dell’Ente dei servizi di manutenzione del verde pubblico cittadino, dei parchi e degli impianti sportivi.Su precisa volontà dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Alfieri, la società ha provveduto ad assumere i lavoratori precari delle cooperative sociali che svolgevano il servizio, riconoscendo agli stessi il CCNL di categoria.

Agropoli Servizi Srl è una società il cui socio unico è il Comune di Agropoli che nel luglio scorso ha nominato il Consiglio di Amministrazione composto dall’Avv. Vito Rizzo in qualità di presidente e dai consiglieri Pasquale Volpe e Giorgio Cafasso.

Le 21 persone assunte sono ex dipendenti delle cooperative “Somnium”, “Obiettivo Futuro” e “La Fenice” che fino ad oggi sono state impegnate nei servizi inerenti la rete idrica e fognaria, il verde pubblico, gli impianti sportivi e la manutenzione stradale.

«E’ una svolta storica per la città – il commento del Sindaco di Agropoli, Franco Alfieri – Lavoratori che per decenni hanno vissuto in condizioni di precariato si vedono finalmente riconosciuti in pieno i propri diritti. Siamo partiti con un contratto part-time ma speriamo di recuperare risorse adeguate all’integrazione del contratto sin dal prossimo gennaio. Da loro adesso ci aspettiamo il massimo impegno e serietà per migliorare la qualità dei servizi che il Comune intende erogare attraverso la propria società multiservizi».

Dello stesso tenore il commento dell’Avv. Vito Rizzo, presidente dell’Agropoli Servizi: «Abbiamo realizzato la prima importante operazione della società: garantire dignità al lavoro di tante persone assicurando loro un contratto a tempo indeterminato nel rispetto del CCNL. In questa prima fase è stato possibile riconoscere agli stessi un contratto part-time di 20 ore settimanali che confidiamo di allargare con l’integrazione dei servizi da parte del Comune di Agropoli a partire dal 2009. Era importante partire con serietà, anche a costo di qualche sacrificio iniziale. La sfida è fare della qualità dei servizi erogati il fiore all’occhiello dell’Agropoli Servizi e dello stesso Comune di Agropoli»

fonte www.paestum.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *