Agropoli. Pubblica sicurezza sul territorio cittadino

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

Una serie di misure e provvedimenti per contrastare fenomeni di microcriminalità sul territorio cittadino. E’ quanto previsto in una delibera approvata all’unanimità dei presenti nel corso della seduta del Consiglio comunale di giovedì 20 marzo 2008.

In particolare, sono state accolte le proposte del consigliere comunale Gianluigi Giuliano in merito alla promozione, nel più breve tempo possibile, di una conferenza di servizi con tutte le forze dell’ordine (Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto, Polfer, Guardia Forestale e Polizia Municipale), finalizzata ad assicurare ulteriormente la loro presenza nel territorio attraverso un più assiduo e costante servizio di pattugliamento diurno e notturno e, ancora, all’attivazione urgente del servizio di telesorveglianza nelle strade cittadine, volto a dissuadere e a scoraggiare coloro i quali sono intenzionati a compiere atti di teppismo e vandalismo, promuovendo quindi una politica di prevenzione nell’interesse di tutti i cittadini e dei commercianti. Inoltre, è stata inserita nella delibera consiliare anche la proposta del Presidente del Consiglio comunale, Agostino Abate, di richiedere alla Polizia Municipale un’analisi in tempi brevi della situazione in merito alla sicurezza pubblica ed attivare ciò che viene indicato dalla Legge Regionale n. 12/03.

«Siamo tutti concordi – ha affermato il Sindaco di Agropoli, Franco Alfieri – nel sostenere che nella nostra città esista un crescente fenomeno di episodi di microcriminalità. Era già in programma un incontro con le Forze dell’Ordine presenti sul territorio per creare una sinergia in grado di garantire la certezza della sicurezza ai cittadini. Sono favorevole all’insediamento di un coordinamento per la sicurezza e l’ordine pubblico. Ho richiesto, inoltre, ai Carabinieri la presenza di una pattuglia fissa e il potenziamento del corpo della Polizia Municipale. E’ opportuno, inoltre, coinvolgere le associazione di volontariato per presidiare il territorio e per la tutela ambientale. Ho richiesto, infine, di accelerare tutte le procedure per la videosorveglianza»

fonte 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *