Agropoli. Nascerà una società mista per la gestione della stereotassica

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

Imminente anche l’attivazione della radioterapia tradizionale

sarà una società mista formata da Asl Salerno 3 e Clinica Malzoni a gestire, in futuro, il Malzoni Radiosurgery Center, il centro in cui attraverso una tecnica innovativa, la radiochirurgia stereotassica, è possibile già da alcuni anni ad Agropoli curare alcuni tipi di tumori. Continua l’impegno del direttore generale della Asl Salerno 3 Donato Saracino, per l’istituzione presso l’ospedale di Agropoli di un polo oncologico di eccellenza. Di questo argomento si è discusso nel corso di un incontro che i vertici aziendali (Saracino, Giusepe Di Fluri e Vincenzo Paesano) hanno avuto presso gli uffici dell’assessorato regionale alla Sanità. Il primo passo in tal senso è rappresentato dalla costituzione di una società mista (ASL e Casa di cura Malzone di Agropoli) per la gestione della stereotassica. La conclusione dell’iter burocratico è imminente. Il programma di collaborazione tra Asl e clinica Malzoni prevede anche la riattivazione della radioterapia tradizionale che, come è noto, ha funzionato per poco tempo nel periodo in cui era in tilt la radioterapia in funzione presso l’Azienda Ospedaliera San Leonardo di Salerno. Per quanto riguarda Agropoli si ha motivo di ritenere che la Regione possa concedere in tempi brevi le autorizzazione necessarie. La riattivazione della radioterapia consentirà l’abbattimento delle liste di attesa; inoltre, i pazienti del territorio della Asl Salerno 3 non dovranno più recarsi presso altre strutture per avere le cure necessarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *