Agropoli, derubata mentre gira un film sul bullismo

Pubblicato il Pubblicato in Informazioni Portale

 

AGROPOLI (Salerno) – Vittima di un furto mentre gira una scena su bullismo e legalita´. E´ quanto e´ capitato ad una studentessa di 18 anni di Agropoli nella mattinata di ieri. La ragazza, E.C., in compagnia di altri cinque studenti del Istituto Tecnico Commerciale ´´G.B. Vico´´, era impegnata sul set di un lungometraggio prodotto dalla scuola in collaborazione con la societa´ di produzioni cine-televisive ´´Mekane´´´.

Luogo del ciak, la baia di Trentova, tra i siti piu´ affascinanti della cittadina cilentana. Il tempo di fissare la macchina da presa e di ripetere il copione, che la studentessa e´ stata avvisata dai carabinieri della locale compagnia del ritrovamento di una borsa vuota con all´interno i suoi documenti. ´´Avevamo parcheggiato le auto a poche decine di metri dalla baia e la ragazza aveva lasciato la sua borsa proprio nella mia – spiega Attilio Rossi, regista del lungometraggio – Il tempo di allontanarci, che qualcuno e´ riuscito ad aprire lo sportello e a portarsela via.´´.

Bottino: trecentottanta euro, ovvero la somma raccolta dalla studentessa per poter partecipare al viaggio d´ istruzione a Praga. Ora, dopo il furto, la scuola e la societa´ di produzione sono pronte a contribuire alle spese affinche´ la giovane partecipi lo stesso alla gita. ´´Il fatto e´ accaduto all´esterno della scuola – spiega Michele Nigro, preside del Vico – Cio´ non vuol dire che non siamo pronti a fare la nostra parte. La classe della ragazza coinvolta nel furto ha diritto ad una ´gratuita´´ per gli alunni bisognosi.

Se i compagni non avranno nulla in contrario, quella ´gratuita´´ potrebbe andare proprio a lei. Ci siamo rimasti tutti molto male – conclude Nigro – Episodi del genere lasciano l´amaro in bocca, specie quando cio´ avviene mentre partecipi alla realizzazione di un film, girato tutto da studenti, che difende legalita´ e non violenza e racconta la lotta al bullismo.´´. Negli ultimi mesi, la baia di Trentova e´ stata piu´ volte teatro di furti e danneggiamenti ai danni delle auto di turisti e residenti del posto.

fonte http://www.metropolisweb.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *